Inizio: 01 GIUGNO 2016
Scadenza: 07 SETTEMBRE 2017
Per info: staff@integrale2000.it

BANDO POR CREO FESR 2014/2020 ASSE 4 “Efficientamento energetico” - Regione Toscana

Dal 01 GIUGNO 2016 - Al 07 SETTEMBRE 2017

 

La Regione Toscana con il presente bando intende agevolare la realizzazione di progetti di investimento riguardanti l’efficientamento energetico degli immobili delle imprese.


SOGGETTI AMMISSIBILI
Possono accedere alle agevolazioni del presente bando le micro, piccole, medie e grandi imprese appartenenti ai seguenti codici di attività Ateco 2007:
B – Estrazione di minerali da cave e miniere;
C - Attività manifatturiere, con le limitazioni per le divisioni 10, 11 e 12 previste dal POR FESR 2014-2020;
D - Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata;
E – Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento;
F – Costruzioni;
G – Commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di autoveicoli e motocicli, ad esclusione delle categorie 45.11.02, 45.19.02, 45.31.02, 45.40.12 e 45.40.22 e del gruppo 46.1;
H – Trasporto e magazzinaggio;
I – Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione;
J – Servizi di informazione e comunicazione;
M – Attività professionali, scientifiche e tecniche;
N – Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese;
P – Istruzione, limitatamente alla classe 85.52;
Q – Sanità e assistenza sociale, ad esclusione del gruppo 86.1;
R – Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento;
S – Altre attività di servizi, ad esclusione della divisione 94.

PROGETTI AMMISSIBILI
Le domande dovranno prevedere interventi che conseguono una quota di risparmio energetico rispetto ai consumi di energia primaria ante intervento (da valutarsi come media dei consumi degli ultimi 3 anni dalla data di presentazione della domanda) maggiore o uguale al: 10%. Sono ammissibili le spese sostenute a partire dal 26/04/2016 purché imputate al progetto oggetto di domanda che, alla data di presentazione della domanda, non deve essere stato portato materialmente a termine o completamente attuato in:
-isolamento termico di strutture orizzontali e verticali;
-sostituzione di serramenti e infissi;
-sostituzione di impianti di climatizzazione con: impianti alimentati da caldaie a gas a condensazione impianti alimentati da pompe di calore ad alta efficienza;
-sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore o a collettore solare per la produzione di acqua calda sanitaria, integrati o meno nel sistema di riscaldamento dell’immobile
- impianti di cogenerazione/trigenerazione ad alto rendimento;
-sistemi intelligenti di automazione e controllo per l’illuminazione e la climatizzazione interna
sempreché utilizzanti sensori di luminosità, presenza, movimento, concentrazione di umidità, CO2 o inquinanti;
-sistemi di climatizzazione passiva (sistemi di ombreggiatura, filtraggio dell’irradiazione solare, sistemi di accumulo, serre solari, etc.).
b) A completamento degli interventi precedenti possono essere attivati anche i seguenti interventi per la produzione di energia termica da fonti energetiche rinnovabili quali solare, aerotermica, geotermica, idrotermica senza eccedere i limiti dell'autoconsumo:
- impianti solari termici
- impianti geotermici a bassa e media entalpia
- pompe di calore e impianti di teleriscaldamento/teleraffrescamento energeticamente efficienti;
- impianti solari fotovoltaici

I progetti di investimento dovranno concludersi entro 24 mesi dalla data di pubblicazione sul BURT del decreto di concessione dell’aiuto

SPESE AMMISSIBILI
Le spese ammissibili previste sono le seguenti:
- spese per investimenti materiali quali fornitura, installazione e posa in opera di impianti, macchinari, attrezzature, sistemi, materiali e componenti necessari alla realizzazione del progetto;
- spese per opere edili ed impiantistiche strettamente necessarie e connesse alla realizzazione del Progetto;
- spese tecniche per progettazione, direzione lavori, sicurezza, collaudo nonché certificazione degli impianti, dei macchinari, dei sistemi e delle opere, studi e/o consulenze specialistiche, indagini, diagnosi energetiche attestazione di prestazione energetica ante e post intervento. Le suddette spese tecniche sono ammesse in misura non superiore al 10% del totale delle spese ammissibili e comunque di importo non superiore a € 10.000,00

TIPOLOGIA DI AGEVOLAZIONE
Contributo a fondo perduto max euro 200.000,00 nelle seguenti modalità:
- 20% della spesa ammissibile per investimenti delle grandi imprese;
- 30% della spesa ammissibile per investimenti delle medie imprese;
- 40% della spesa ammissibile per investimenti delle piccole e micro imprese.

TEMPI
Le domande possono essere presentate dal giorno 01/06/2017 fino alle ore 17 del giorno 07/09/2017.

La Regione Toscana con il presente bando intende agevolare la realizzazione di progetti di investimento riguardanti l’efficientamento energetico degli immobili delle imprese.


SOGGETTI AMMISSIBILI
Possono accedere alle agevolazioni del presente bando le micro, piccole, medie e grandi imprese appartenenti ai seguenti codici di attività Ateco 2007:
B – Estrazione di minerali da cave e miniere;
C - Attività manifatturiere, con le limitazioni per le divisioni 10, 11 e 12 previste dal POR FESR 2014-2020;
D - Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata;
E – Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento;
F – Costruzioni;
G – Commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di autoveicoli e motocicli, ad esclusione delle categorie 45.11.02, 45.19.02, 45.31.02, 45.40.12 e 45.40.22 e del gruppo 46.1;
H – Trasporto e magazzinaggio;
I – Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione;
J – Servizi di informazione e comunicazione;
M – Attività professionali, scientifiche e tecniche;
N – Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese;
P – Istruzione, limitatamente alla classe 85.52;
Q – Sanità e assistenza sociale, ad esclusione del gruppo 86.1;
R – Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento;
S – Altre attività di servizi, ad esclusione della divisione 94.

PROGETTI AMMISSIBILI
Le domande dovranno prevedere interventi che conseguono una quota di risparmio energetico rispetto ai consumi di energia primaria ante intervento (da valutarsi come media dei consumi degli ultimi 3 anni dalla data di presentazione della domanda) maggiore o uguale al: 10%. Sono ammissibili le spese sostenute a partire dal 26/04/2016 purché imputate al progetto oggetto di domanda che, alla data di presentazione della domanda, non deve essere stato portato materialmente a termine o completamente attuato in:
-isolamento termico di strutture orizzontali e verticali;
-sostituzione di serramenti e infissi;
-sostituzione di impianti di climatizzazione con: impianti alimentati da caldaie a gas a condensazione impianti alimentati da pompe di calore ad alta efficienza;
-sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore o a collettore solare per la produzione di acqua calda sanitaria, integrati o meno nel sistema di riscaldamento dell’immobile
- impianti di cogenerazione/trigenerazione ad alto rendimento;
-sistemi intelligenti di automazione e controllo per l’illuminazione e la climatizzazione interna
sempreché utilizzanti sensori di luminosità, presenza, movimento, concentrazione di umidità, CO2 o inquinanti;
-sistemi di climatizzazione passiva (sistemi di ombreggiatura, filtraggio dell’irradiazione solare, sistemi di accumulo, serre solari, etc.).
b) A completamento degli interventi precedenti possono essere attivati anche i seguenti interventi per la produzione di energia termica da fonti energetiche rinnovabili quali solare, aerotermica, geotermica, idrotermica senza eccedere i limiti dell'autoconsumo:
- impianti solari termici
- impianti geotermici a bassa e media entalpia
- pompe di calore e impianti di teleriscaldamento/teleraffrescamento energeticamente efficienti;
- impianti solari fotovoltaici

I progetti di investimento dovranno concludersi entro 24 mesi dalla data di pubblicazione sul BURT del decreto di concessione dell’aiuto

SPESE AMMISSIBILI
Le spese ammissibili previste sono le seguenti:
- spese per investimenti materiali quali fornitura, installazione e posa in opera di impianti, macchinari, attrezzature, sistemi, materiali e componenti necessari alla realizzazione del progetto;
- spese per opere edili ed impiantistiche strettamente necessarie e connesse alla realizzazione del Progetto;
- spese tecniche per progettazione, direzione lavori, sicurezza, collaudo nonché certificazione degli impianti, dei macchinari, dei sistemi e delle opere, studi e/o consulenze specialistiche, indagini, diagnosi energetiche attestazione di prestazione energetica ante e post intervento. Le suddette spese tecniche sono ammesse in misura non superiore al 10% del totale delle spese ammissibili e comunque di importo non superiore a € 10.000,00

TIPOLOGIA DI AGEVOLAZIONE
Contributo a fondo perduto max euro 200.000,00 nelle seguenti modalità:
- 20% della spesa ammissibile per investimenti delle grandi imprese;
- 30% della spesa ammissibile per investimenti delle medie imprese;
- 40% della spesa ammissibile per investimenti delle piccole e micro imprese.

TEMPI
Le domande possono essere presentate dal giorno 01/06/2017 fino alle ore 17 del giorno 07/09/2017.